Paul Craig Roberts – Il governo e i professionisti medici dipendenti da Big Pharma nascondono i fatti sul Covid e il vaccino. In questo video di 25 minuti: https://rumble.com/viwq25-the-truth-about-covid-19-lockdowns-and-mrna-vaccines-steve-deace-show.html . il Dr. Ryan Cole [1] spiega l’impatto negativo sul corpo umano della proteina spike che è caratteristica sia del virus Covid che del vaccino. La maggior parte delle persone non è in serio pericolo per il virus. Queste persone non dovrebbero esporsi al pericolo del vaccino.

Il fallimento delle autorità sanitarie pubbliche nel trattare il Covid con dei noti trattamenti, sicuri ed economici, ha permesso la generazione di paura e panico che hanno supportato la vaccinazione di massa con una tecnologia sperimentale non testata e non approvata. Ciò ha principalmente beneficiato di profitti Big Pharma e ha danneggiato la fiducia del pubblico nel governo e nelle autorità sanitarie a causa delle violazioni delle libertà civili.

Il sistema di segnalazione avversa al vaccino [il VAERS americano], che nella migliore delle ipotesi cattura solo il 10% delle lesioni indotte dal vaccino, mostra più morti e lesioni dal vaccino sperimentale Covid che da tutti i vaccini combinati negli ultimi 30 anni. Mai prima d’ora nella Storia si è permesso di somministrare un vaccino con un tasso così alto di mortalità e di lesioni.

I fatti sono stati tenuti nascosti alla gente. Big Pharma ha abbastanza scienziati sul suo libro paga e supportati dalle sue borse di ricerca le cui carriere li costringono a servire come sostenitori delle agende di Big Pharma. I giornalisti seguono gli scienziati assunti, non quelli indipendenti. La professione medica americana in generale ha perso la sua indipendenza a causa dell’Obamacare, dopo che gli ospedali Obamacare hanno acquistato studi indipendenti. Una conseguenza è stata la dipendenza dei medici dalle linee guida di NIH, CDC, FDA, OMS, linee guida fortemente influenzate dagli interessi di Big Pharma, invece di pensare da soli a come trattare i pazienti. Poiché molti medici sono dipendenti di grandi organizzazioni, fare affidamento sulle linee guida ufficiali è una forma di protezione. In altre parole, Obamacare ha prodotto una maggiore burocratizzazione della medicina.

Sono i medici e gli scienziati che pensano da soli che hanno ideato le cure per il Covid e che hanno sollevato dubbi sulla sicurezza del vaccino. Trattandosi di individui e non di grandi organizzazioni ufficiali, sono superati dagli interessi materiali dei gruppi organizzati.

Al posto del dibattito e dell’esame dei dati vi è la soppressione delle prove. I medici e gli scienziati che sollevano problemi vengono censurati e depiattaformati. Un esempio recente sono le dimissioni degli scienziati nel consiglio di amministrazione della rivista professionale Vaccines per forzare il ritiro di un articolo sottoposto a revisione paritaria che confrontava le morti per Covid con le morti per vaccino. Alcuni che si sono dimessi sono stati coinvolti nello sviluppo del vaccino Oxford-AstraZeneca o hanno ricevuto borse di ricerca da Big Pharma. Hanno affermato che l’articolo era difettoso perché presumeva che tutti i decessi successivi alla vaccinazione fossero causati dal vaccino. Naturalmente, questi stessi scienziati non si sono lamentati quando tutti i decessi per influenza, comorbidità e tutte le altre cause sono stati attribuiti a Covid al fine di creare paura nel pubblico, una paura che avrebbe indotto le persone a mettersi in fila per un vaccino sperimentale non testato: https://www.sciencemag.org/news/2021/07/scientists-quit-journal-board-protesting-grossly-irresponsible-study-claiming-covid-19?utm_source=Nature+Briefing&utm_campaign=3808e4fcab-briefing-dy-20210706&utm_medium=email&utm_term=0_c9dfd39373-3808e4fcab-45926126

Anche l’inventore della tecnologia mRNA utilizzata nei vaccini è stato cancellato quando ha avvertito dei pericoli di questa tecnologia [2]: https://video.foxnews.com/v/6260748415001

Negli Stati Uniti oggi non c’è più alcun dibattito o esame delle prove. Nelle università, nella stampa e nei media televisivi e tra gli scienziati finanziati da gruppi di interesse e governo, non c’è dibattito. C’è una narrazione ufficiale e tutto il resto è off-limits.

È così che abbiamo ottenuto una pandemia di Covid, che non è mai esistita, ed è così che abbiamo iniettato a metà della popolazione una tecnologia sperimentale su cui gli scienziati si sbagliavano. La spike del vaccino non rimane al punto di iniezione ma, contro le aspettative, si muove in tutto il corpo, concentrandosi nelle ovaie, provocando coaguli di sangue, aborti spontanei, infiammazioni cardiache e morte tra i giovani mai minacciati dal Covid.

Questo messaggio non può uscire perché così tanti scienziati sono proprietà di Big Pharma, perché non c’è integrità e indipendenza nei media, perché le autorità sanitarie pubbliche hanno una porta girevole con Big Pharma e le campagne elettorali dei legislatori dipendono dai contributi di Big Pharma.

Il virus è principalmente pericoloso per le persone anziane con comorbilità e sistema immunitario compromesso. L’attuale spinta per forzare la vaccinazione su bambini e giovani adulti di fronte all’enorme evidenza che il vaccino è più pericoloso per loro del virus è a dir poco una cospirazione per l’omicidio. Dimostra oltre ogni dubbio che l’agenda che viene servita non è un’agenda di salute pubblica.

[1] https://www.lewrockwell.com/2021/07/no_author/a-critique-of-mrna-vaccines/

[2] https://www.lewrockwell.com/2021/07/joseph-mercola/mrna-vaccine-inventor-erased-from-history-books/

Traduzione di Costantino Ceoldohttps://www.geopolitica.ru/it/article/una-cospirazione-omicidio