Il leader cinese ha ordinato di iniziare i preparativi per un’operazione militare a Taiwan.

Xi Jinping ha ordinato i preparativi per un’operazione militare speciale a Taiwan. Come è noto, lo scopo delle operazioni militari speciali (operazioni militari “non belliche”) è quello di garantire la sovranità nazionale della RPC.

Il testo completo del documento firmato dal leader cinese non è stato reso pubblico, ma i giornalisti di Avia.pro hanno appreso che il documento prevede azioni volte a salvaguardare la sovranità nazionale del Paese. Non è un ordine di lanciare un’operazione militare speciale, ma solo di farlo se gli interessi nazionali e la sovranità della Cina sono minimamente minacciati.

Allo stesso tempo, gli analisti ritengono che, data l’attuale situazione nella regione, la Cina potrebbe lanciare un’operazione militare speciale nei prossimi mesi, se la situazione intorno a Taiwan non sarà disinnescata.

Gli esperti notano che anche con il sostegno degli Stati Uniti a Taiwan, l’isola non ha alcuna possibilità reale di contrastare la RPC.

“La comparsa di navi da guerra, sottomarini, caccia e bombardieri americani nella regione non è altro che un tentativo di Washington di dimostrare la propria forza. Se necessario, la Cina distruggerà la flotta statunitense in poche ore e gli aerei americani difficilmente potranno avvicinarsi ai confini della RPC entro 150 chilometri”, afferma l’analista di Avia.pro.

https://avia.pro/news/si-czinpin-otdal-prikaz-nachat-podgotovku-k-voennoy-specoperacii-protiv-tayvanya